La Magnetoterapia funziona veramente?

Nonostante una consistente banca dati scientifica, studi e numerosi casi clinici che ne dimostrano l’efficacia, è tuttora necessario chiedersi se la Magnetoterapia funziona veramente.

La Magnetoterapia CEMP (Campi Elettromagnetici Pulsati) cura oltre 100 patologie attraverso le frequenze naturali della rigenerazione del nostro corpo. Migliaia di studi su Pubmed raccolti in trent’anni e team sportivi hanno testimoniato che, ad esempio, le fratture si saldano simmetricamente in 2 settimane.

La Magnetoterapia è oggetto di discussioni animate anche nei forum.

L’informazione medica continua a definirla placebo, medicina alternativa. Aziende che producono in Cina hanno la strana convinzione che tutte le frequenze e le onde funzionino per ogni patologia, con tempi di applicazione non fedeli alle indicazioni di PubMed, colossale banca dati, punto di riferimento della Medicina diagnostica e terapeutica (più sotto trovate i link agli studi medici).

In mancanza di protocolli, ricercatori e commissioni composte da esperti, in presenza di produttori che usano ognuno frequenze diverse da altri, è lecito chiedersi: chi può stabilire frequenza, durata, intensità, efficacia di questo trattamento? Come?

Come e quando la Magnetoterapia funziona veramente

Uno dei segreti riguardo all’efficacia della Magnetoterapia si può dedurre rispondendo alla domanda: “Quante ore al giorno servono?”.

Un esempio del caos generato dalla mancanza di protocolli è dato dal fatto che molti dispositivi non hanno programmi di 8 ore, quando gran parte degli studi pubblicati su PubMed mostrano che i trattamenti efficaci per il maggior numero di patologie muscolo-scheletriche necessitano di 4-8 ore fino a 10 ore al giorno.

Il processo di rigenerazione cellulare naturale (quello stimolato dalla Magnetoterapia CEMP) avviene lentamente, ancor meglio di notte. Le 8 ore di riposo notturno favoriscono il ciclo circadiano dell’ormone della crescita. Un’ora non basta. Ecco perché il Noleggio di Magnetoterapia può risultare nettamente più efficace: gli apparecchi in noleggio certificati (efficaci quanto quelli ambulatoriali) possono essere utilizzati senza limiti di durata. Tecnici qualificati impostano un programma personalizzato in base al tipo di patologia da trattare.

La Magnetoterapia cos’è? Una terapia naturale finalizzata a stimolare la rigenerazione delle cellule e dei legami cellulari dell’ormone della crescita scoperto nel 1912 da Evans. L’adulto o anziano carente di questo ormone perde massa muscolare e cartilagini, soffre di aumentata fragilità ossea ed alterazioni metaboliche. La secrezione di questo ormone è di tipo pulsatile, viene stimolata con l’esercizio fisico o con la Magnetoterapia a noleggio (quella notturna, a casa, funziona di più).

Studi sull’efficacia

Gli effetti antalgici e antiflogistici dei campi magnetici sono stati confermati da rigorose sperimentazioni scientifiche. I benefici della Magnetoterapia pulsata sono stati riconosciuti in gran parte dalla comunità scientifica che ne ha descritto le ampie applicazioni terapeutiche.

Dando un’occhiata agli studi pubblicati su PubMed, la Magnetoterapia funziona veramente. I campi elettromagnetici pulsati hanno il grande potere di moltiplicare le cellule staminali autologhe. Puoi dare un’occhiata a questi link per gli studi di Magnetoterapia e Magnetoterapia pulsata con particolare riferimento a questo oppure questo.

La maggiore efficacia della Magnetoterapia è stata dimostrata anche nel campo dell’accelerazione del consolidamento di fratture (rapida formazione di callo osseo riparativo), nel ridurre la risposta infiammatoria o, ad esempio, i sintomi della sindrome post-menopausale.

I campi elettromagnetici pulsati (detti C.E.M.P. o PEMFs, pulsed electromagnetic fields) emessi da dispositivi più potenti e professionali hanno dimostrato un’efficacia maggiore. In tal caso, il campo utilizzato viene emesso da un elettromagnete gestito da una centralina che ne modula il campo, l’intensità ed il tipo di emissione. Questi tre parametri sono determinanti per l’effetto finale sul tessuto biologico bersaglio.

 Prenota ora la tua magnetoterapia

Altri studi e sostenitori dei C.E.M.P.

In riferimento ai campi magnetici pulsati, Marko S. Markov (ricercatore del Research International di Wiliamsville di New York e sostenitore dell’utilizzo della Magnetoterapia) ha scritto: “Dire che un paziente è stato stimolato magneticamente è specifico tanto quanto dire che gli è stato somministrato un farmaco”.

Nel 1999, uno studio in doppio cieco presso il Technion-Israel Institute of Technology ha dimostrato che la stimolazione magnetica del cervello ha effetti curativi sulla depressione grave. Questo studio fornisce prove convincenti secondo cui la TMS (stimolazione magnetica transcranica) è efficace nel trattamento della depressione grave e può diventare un’alternativa al trattamento elettroconvulsivo (ECT).

Nel 2015, la British Society for Rheumatology ha pubblicato uno studio condotto da 5 cinque scienziati italiani che dimostra l’efficacia dei campi elettromagnetici pulsati rispetto a un placebo nel trattamento del dolore in pazienti con osteoartrosi del ginocchio. Il trattamento, somministrato 12 ore al giorno per un mese, si è rivelato efficace sia per l’effetto antidolorifico sia sulla funzionalità articolare del ginocchio.

Il chirurgo di fama internazionale Adolfo Panfili, specializzato in chirurgia robotica, utilizza i CEMP prima e dopo l’intervento chirurgico ed ha confermato risultati clinici importanti.

A cosa serve la Magnetoterapia: indicazioni

Cosa cura la Magnetoterapia? A cosa serve? Abbiamo accennato all’inizio che tratta oltre 100 patologie.

I principali campi di applicazione sono Ortopedia, Traumatologia e Reumatologia.

La Magnetoterapia CEMP professionale (ambulatoriale o per uso domiciliare) è indicata soprattutto nel trattamento di:

  • Algodistrofia;
  • Alluce valgo, dita a martello, metatarsi (trattamento post-operatorio);
  • Arteriopatia degli arti inferiori;
  • Artrite (alcune forme come artrite reumatoide, periartrite e osteoartrite);
  • Artrosi (cervicale, spalla, coxartrosi, gonartrosi);
  • Asma bronchiale;
  • Atrofie muscolari;
  • Borsite;
  • Cervicalgia;
  • Condropatia;
  • Contratture muscolari;
  • Contusioni;
  • Distorsioni;
  • Dolori articolari;
  • Dorsalgia;
  • Edema;
  • Epicondilite;
  • Ernia del disco (discopatia);
  • Fibromialgia;
  • Flebite;
  • Fratture da stress e recenti;
  • Gonalgia;
  • Lesioni cartilaginee;
  • Lesioni cutanee venose;
  • Lesioni nervose periferiche;
  • Lombalgia e lombosciatalgia;
  • Lussazione;
  • Malattie reumatiche;
  • Meniscectomia;
  • Mialgia;
  • Microfratture;
  • Miosite;
  • Morbo di Dupuytren;
  • Mordo di Sudek;
  • Neurite;
  • Nevralgia;
  • Osteocondrite;
  • Osteonecrosi;
  • Osteoporosi;
  • Piaghe da ustioni e da decubito;
  • Piede diabetico;
  • Problemi di circolazione;
  • Processi infiammatori;
  • Protesi articolare, reimpianto e revisione di protesi (per favorire il consolidamento dopo l’innesto);
  • Pseudoartrosi;
  • Psoriasi;
  • Ricostruzione dei legamenti;
  • Ritardo della consolidazione ossea e della cicatrizzazione;
  • Sciatica (sciatalgia);
  • Spondilite;
  • Dolori, traumi, stiramenti e strappi muscolari;
  • Tallonite;
  • Tendinite, tendinosi;
  • Tunnel carpale e formicolii;
  • Vene varicose;
  • Versamento intrarticolare.

Gli apparecchi domiciliari funzionano davvero?

Esiste la Magnetoterapia:

  • statica (con cui si applicano magneti sulla zona da trattare);
  • a bassa frequenza (con campi che variano da 10 a 200 Hz e densità di flusso da 40 a 300 Gauss);
  • ad alta frequenza (o radiofrequenza) che utilizza frequenze radio da 18 a 900 MHz.

Concentriamo il nostro interesse sulla Magnetoterapia CEMP a bassa frequenza e ad alta frequenza per il trattamento delle numerose patologie elencate in precedenza.

La terapia a bassa frequenza risulta particolarmente utile per trattare osteoporosi, traumi ossei o ritardo nel consolidamento delle fratture in quanto favorisce l’ingresso di calcio nella struttura ossea aumentando la mineralizzazione nello scheletro e, quindi, favorendo la calcificazione ossea. Serve anche a ridurre i dolori reumatici.

La Magnetoterapia ad alta frequenza è più indicata per migliorare la circolazione arteriosa, ridurre gli stati di flogosi, per trattare patologie a carico dei tessuti molli. Attenua edemi e infiammazioni, ha un effetto analgesico in quanto stimola la produzione di endorfine.

La Magnetoterapia funziona veramente se il dispositivo professionale utilizzato è in grado di generare il campo giusto: a tal scopo, è necessario impostare un programma personalizzato su misura del paziente (numero di sedute, durata del trattamento) in base alla patologia da trattare.

Applicazioni da 10 minuti ognuna 3 volte alla settimana non bastano: il noleggio di un apparecchio di Magnetoterapia professionale è l’ideale per seguire un percorso serio. Permette di utilizzarlo diverse volte al giorno e anche di notte: in questo modo, si ottengono i migliori risultati.

Benefici e controindicazioni

I benefici apportati da questa terapia naturale sono diversi:

  • Riduce dolore e infiammazione;
  • Aumenta l’apporto di calcio nelle ossa rallentando il processo di riduzione della densità ossea;
  • Ripristina l’equilibrio biologico;
  • Migliora la circolazione e il sistema immunitario;
  • Rigenera le cellule velocizzando la guarigione.

I nostri dispositivi professionali di Magnetoterapia a noleggio (a costi, prezzi più che accessibili) dispongono di una fascia a 3 solenoidi ad alta intensità. Sono sicuri, certificati ed hanno la stessa efficacia di quelli utilizzati in ambulatorio. Dispongono di numerosi programmi (con frequenze e durata da impostare) per il trattamento delle più svariate patologie croniche o degenerative.

Attenzione: la Magnetoterapia è controindicata a donne in gravidanza, portatori di pacemaker, minori di 18 anni, pazienti con gravi malattie cardiache, ipertensione, epilessia, infezioni in fase acuta, disfunzioni della tiroide, tubercolosi, tumori.

Si consiglia di ricorrere a questa terapia soltanto dietro consiglio medico in associazione con altre terapie che richiedono lunghi tempi di recupero: la terapia che sfrutta i campi magnetici pulsati è in grado di dimezzarli.

 Prenota ora la tua magnetoterapia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su